Viaggiare a Montecarlo, ecco tutte le attrazioni da non perdere

Al giorno d’oggi, l’evoluzione tecnologica e la sempre maggiore diffusione di internet, ha permesso di apprezzare sempre di più le piattaforme presenti online. Su Casinoonline.blog, ad esempio, c’è la possibilità di trovare indicazioni, consigli e recensioni per scoprire quali sono i migliori casinò online che operano legalmente sul territorio italiano, ovvero che hanno ottenuto la certificazione ADM rilasciata da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, vera e propria garanzia di sicurezza per tutti gli utenti che si vogliono approcciare a questo mondo, ma non hanno sufficiente esperienza e dimestichezza per capire intuitivamente quali siano i portali più affidabili.

Detto questo, è impossibile per un appassionato di gioco d’azzardo non varcare almeno una volta nella vita la soglia d’entrata dello spettacolare casinò di Montecarlo. Questa straordinaria struttura si può considerare come un vero e proprio simbolo dell’alta borghesia del Principato e si affaccia sull’omonima piazza, presieduta da una fontana di notevoli dimensioni, oltre che da un affascinante parterre che comprende auto che i comuni mortali nemmeno possono sognare.

Il casinò di Montecarlo

Monaco è una di quelle località che hanno un fascino intramontabile: particolarmente noto per via del Gran Premio di Formula Uno che ospita ogni anno, ma anche per un casinò che è diventato famoso in tutto il mondo, anche per via del fatto di aver fatto capolino in un gran numero di pellicole che hanno scritto la storia del cinema hollywoodiano.

Il casinò si trova all’interno di un pazzesco complesso che include pure il Carré d’Or, la Galerie des Allées Lumières e il Grand Théàtre. Insomma, una visita a Monaco senza il casinò è impossibile, anche se non serve per forza entrarci. Una struttura creata dal genio del medesimo architetto che ha progettato l’Opéra di Parigi, in cui fanno capolino materiali estremamente preziosi come marmo e oro, ma anche tantissimi affreschi e un numero imprecisato di sculture.

Monte Carlo è il quartiere icona del Principato di Monaco, il cui nome è chiaramente legato a Carlo III di Monaco, a cui va dato atto di aver realizzato una grande operazione di salvataggio delle finanze del regno, dopo che la politica dispendiosa e decisamente poco assennata del padre, mise in atto una serie di misure estremamente efficaci e di successo a lungo termine. Chi viaggia verso il Principato di Monaco, spesso e volentieri organizza degli itinerari per dare un’occhiata anche ai vari Paesi che fanno parte del Benelux, come Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi.

Il Grande Théàtre

Una struttura che, probabilmente, è molto più famosa con il nome “l’Opéra”. Si tratta di un meraviglioso teatro che, come detto, fa parte del medesimo complesso del Casinò. L’inaugurazione avvenne nel lontano 1879, con la grande opera di progettazione che si deve al genio di Charles Garnier. In definitiva, si può affermare come questa struttura rappresenti una sorta di riproduzione in miniatura dell’Opéra di Parigi.

Guardando questo pazzesco teatro, è impossibile non pensare immediatamente alla Belle Epoque. Tra addobbi realizzati in oro massiccio, luci e vetrate mozzafiato, rimanere a bocca aperta è facilissimo. Importante mettere in evidenza anche come tutta questa struttura è stata disegnata nientemeno che da Gustave Eiffel.

La Cattedrale dell’Immacolata Concezione

Ecco un altro luogo da visitare a tutti i costi a Monaco. Una cattedrale che è collocata nel cuore pulsante della città: un vero e proprio gioiello realizzato in stile neo-romanico in marmo, che venne consacrata nel 1911, realizzata a partire dai resti di un’altra chiesa che, a sua volta, risaliva addirittura a metà del 1200, che venne eretta in onore a San Nicola di Myra.

All’interno di questa meravigliosa cattedrale è impossibile non fermare lo sguardo sulla pala di San Nicola, che venne costruita nel 1500, oltre al trittico di Santa Devota e a uno spettacolare, nonché maestoso, organo, che venne restaurato nel 2011. All’interno della cattedrale sono presenti anche le tombe di Grace Kelly e del Principe Ranieri III di Monaco.

Il Palazzo dei Principi

Un’altra meravigliosa struttura che si trova nel bel mezzo di Monaco. Stiamo parlando del Palazzo dei Principi, che dall’alto domina su un panorama fantastico. Una struttura che venne realizzata nel lontanissimo 1191 e che attualmente è diventata la residenza in via ufficiale del Principe di Monaco: tutto venne eretto dai resti di una fortezza genovese, mentre dal 1297 fa parte del patrimonio della famiglia Grimaldi. Stando a quanto è stato riferito alla leggenda, pare che il capo dei Guelfi Francesco Grimaldi, insieme al cugino Ranieri I, riuscì a varcare le soglie del palazzo con un abile travestimento da monaco, riuscendo a prendersi il potere con la forza, togliendo la vita alle guardie della Repubblica di Genova.